Ebano il legno di protezione e il potere usato dai maghi

di Marco Valeri Commenta

alieni

Tra le erbe magiche, anche se questa volta ci ritroviamo a parlare di un vero e proprio legno, spunta l’ebano. Un legno molto duro e compatto, dal colore scuro che si riesce a ricavare da diversi tipi di alberi del genere Diospyros che appartiene alle famiglie Ebenaceae. Un legno molto diffuso in India di cui si sa veramente poco del suo potere magico.

L’ebano è utilizzato dai maghi che lo applicano per creare la loro bacchetta magica. Le proprietà magiche di questo legno, infatti, creano protezione e poteri verso chi è in grado di utilizzarlo.

Per l’uso protettivo è bene decorare il legno secondo un simbolo che può appartenere il più possibile al soggetto che intende possederlo. Infatti per l’uso protettivo, l’ebano viene lavorato e trasformato in veri e propri amuleti protettivi, capaci di proteggere da ogni genere di male e di forze negative. Spesso gli amuleti sono indossati al collo, ma possono anche essere messi in apposite sacchette da tenere in tasca.

I maghi si avvalgono di diverse tipologia di bacchette magiche ed ogni bacchetta conferirà ai diversi stregoni un dono particolare ed un tipo di magia molto specifico. Nel caso dell’ebano si entra in contatto con una delle più onorevoli e spettacolari magie: la magia pura.

Dopo aver lavorato accuratamente questo legno molto scuro ed anche molto resistente, trasformandolo in una vera e propria bacchetta magica, il mago riuscirà a dar vita un una magia molto superiore e molto particolare, ovvero la magia pura, magia che consente di eseguire riti particolarmente efficaci nel campo degli incantesimi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>