Erba magica bambù, da dove proviene e i suoi benefici magici

di Marco Valeri Commenta

96655101 (500 x 500)

Le erbe magiche possono essere usate nei modi più diversi e per scopi decisamente differenti tra loro. Questo genere di erbe possono essere applicate per scopi terapeutici e rituali a seconda delle esigenze. È bene, tuttavia, conoscerle tutte le erbe magiche per essere sempre proni ad utilizzare la giusta miscela ed il giusto infuso nel momento più adatto.

Tra le erbe magiche molto utilizzate e molto presenti nella vegetazione spunta il bambù.

Erba di genere maschile con poteri molto protettivi e differenti come:

protezione;

fortuna;

rottura delle maledizioni;

desideri.

È bene tenere in considerazione l’uso magico del bambù, un uso che dev’essere bene osservato per ottenere il massimo dell’estratto di questa speciale erba.

Nello specifico, il bambù dev’essere utilizzato:

desideri: raccogliere del bambù ed incidere con uno strumento appuntito il nome del desiderio che si vuole veder realizzato. Inciso il nome del desiderio, sotterrare il bambù in questione in un luogo isolato, accertandosi di non essere visto e che nessun soggetto possa arrivare al luogo in cui è stato sotterrato.

Per la protezione bisogna incidere, sempre con uno strumento appuntito per eseguire bene la procedura, un simbolo di protezione sempre nel bambù. Il simbolo di protezione è a propria indiscrezione. Fatto ciò bisogna piantare, come se fosse una vera e propria pianta da giardino, il bambù nel terreno del luogo che si vuole proteggere.

Coltivando il bambù nel giardino della propria abitazione, o in fioriere adeguate per chi non dispone del giardino, si attiva la sua funzione magica di fortuna per l’abitazione e allo stesso tempo rompe e tiene lontano le maledizioni che potrebbero scatenarsi. Le maledizioni vengono tenute lontane anche quanto il bambù viene messo in apposite sacchette che danno la possibilità di averlo sempre a portata di mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>